Laboratorio pratico di tecniche di scrittura e narrAzione

La capacità di scrivere e comunicare non è solo innata, la si può anche costruire con l'allenamento e l'esercizio e soprattutto si può scoprire quale sia la forma che permette di esprimersi al meglio.
Il corso quindi si propone di avvicinare in modo divertente alla scrittura e alla lettura, scoprendo e mettendo a frutto prima di tutto le proprie capacità, e fornendo gli strumenti per imparare a "scrivere sempre", divertendosi ma senza trascurare l'obiettivo finale.
Appunti e spunti
- Perché scrivere è importante (sempre che sia necessario);
- Perché scrivere è difficile (sempre che lo sia);
- Come si fa a farsi venire l'idea (sempre che serva);
- Contenuti e contenitori (sempre che esistano);
- Come si fa a... (sempre che sia utile).
Obiettivi
- Percepire la scrittura come uno strumento di comunicazione;
- Sviluppare la capacità immaginativa;
- Acquisire le conoscenze di base sui diversi meccanismi narrativi;
- Conoscere le regole di base della struttura del racconto;
- Inventare filastrocche, favole, canzoni e racconti;
- Divertirsi facendolo.

Destinatari
Il laboratorio Giochi per scrivere e scrivere giocando è indirizzato a tutti i docenti che amano la lettura, o sono appassionati di scrittura ma pensano di non saper scrivere bene, a quelli che sono convinti di saper scrivere bene, per imparare a farlo meglio, e a tutti coloro che vogliono sperimentare un approccio diverso all'insegnamento delle materie tradizionali.

Attività e contenuti
Gli iscritti, opportunamente guidati, giocheranno con la lettura e la scrittura, scoprendo che le difficoltà del linguaggio non sono sempre insormontabili, e che scrivere non è solo utile e liberatorio ma è soprattutto divertente (non c'è solo il racconto o il romanzo ma esistono un'infinità di "contenitori" altrettanto interessanti, efficaci ed accattivanti).

 

La proposta completa (file PDF)

 


 

La proposta di fare teatro nasce dalla convinzione che il teatro possa aiutare oltre che a divertirsi a conoscere meglio se stessi e gli altri. Si pone quindi come un'attività fortemente socializzante. Aiuta a rendersi conto che la realtà si può trasformare, sviluppa la creatività, il senso critico, l'espressività.

Finalità: Realizzare uno spazio per potenziare le capacità creative, espressive e di relazione con gli altri. Approfondire la conoscenza di sé stessi per aumentare la propria autostima.
Obiettivi: Socializzare attraverso le varie attività; Percepire il proprio corpo come uno strumento di comunicazione; Utilizzare la voce in modi diversi; Caratterizzare e immedesimarsi in un personaggio; Riconoscere lo spazio scenico; Provare l'esperienza di esibirsi in pubblico.
Attività e contenuti: Il gruppo svolgerà attività inerenti la sfera della recitazione, della mimica, dell'uso del linguaggio e caratterizzazione dei personaggi. Verranno date nozioni di base sull'utilizzo dei linguaggi verbali e non verbali, linguaggi naturali e convenzionali, la voce e il corretto uso con esempi di lettura espressiva e infine alcuni suggerimenti di scenotecnica con l'utilizzo di materiali poveri e riciclati per realizzare costumi e maschere.

Sono previsti dagli 8 ai 10 incontri di due ore circa ciascuno, con cadenza settimanale. Alla fine si prevede la possibilità di presentare il lavoro realizzato.

 

La proposta completa (file PDF)

 


 

Da quando nasce il mondo l'uomo ha cercato il modo per scrivere e raccontare, in ognuno di noi pulsa il desiderio di comporre...
Ai bambini di solito piace giocare con la scrittura. E' bello e utile farli scrivere ma si deve ricordare che la proposta dovrà essere divertente e coinvolgente, tenendo conto che il bambino è alla scoperta del mondo, gli si possono insegnare parole, scoprire nuove cose, spiegare situazioni diverse aiutandolo a "diventare competente" cioè "saper fare da solo". La stessa metodologia, con un livello di approfondimento maggiore la si può applicare agli adulti, tenendo presenti che le regole di base sono le stesse, varia solo il contenuto e la forma del testo.

Finalità: Chiunque vuole imparare a suonare uno strumento si affida ai corsi di musica, invece tutti ritengono di essere capaci di scrivere il best-seller che sbancherà i botteghini, senza aver la minima cognizione di cosa significhi scrivere, e soprattutto scrivere "di genere".
Il corso quindi si propone di avvicinare in modo divertente alla scrittura e alla lettura, scoprendo e mettendo a frutto le proprie capacità, esponendo e mettendo in gioco la propria fantasia e per superare i momenti di "mancanza di ispirazione" fornendo gli strumenti per imparare a "scrivere sempre" finalizzando il lavoro.

Obiettivi: Socializzare attraverso le varie attività; Percepire la scrittura come uno strumento di comunicazione; Sviluppare la capacità immaginativa; Acquisire le conoscenze di base sui diversi generi di scrittura e loro meccanismi narrativi; Conoscere le regole di base della struttura del racconto; Inventare filastrocche, favole e racconti; Contenuti Scritture e riscritture L'importanza della lista Nulla di nuovo sotto il sole L'equazione di partenza Come cambia una storia se... Scomporre una trama Scrivere è sempre un esercizio di stile La costruzione del personaggio.

 

La proposta completa (file PDF)

 


 

Le caratteristiche fondamentali di chi scrive per la messa in scena (sceneggiatura/teatro/fiction)
- Curiosità (capacità di osservare)
- Pignoleria, precisione;
- capacità di sintesi;
- pensare per azioni.
Il laboratorio di scrittura scenica è un laboratorio avanzato di scrittura creativa che sviluppando le tecniche base della scrittura narrativa permette di poter arrivare a sviluppare una forma di scrittura drammaturgica efficace.
Il programma abbastanza teorico e molto pratico toccherà i seguenti punti:
1°lezione:
- definizione di "pubblicazione"
- il teatro ha sempre bisogno di un testo?
- s.p.a (scrivere per azioni) - Pensare per azioni
- esercitazioni e verifiche
2° lezione
- Lettura e commento esercitazioni svolte a casa
- Chi fa che cosa? [Costruzione dei personaggi e del loro carattere];
- esercitazioni
3° lezione
- Lettura e commento esercitazioni svolte a casa
- Scritture e riscritture: D+Q=A [ovvero l'equazione di partenza]; (esempi)
- Il testo prima del teatro, il testo del teatro, il teatro del testo;
- Regia del testo e regia teatrale;
4° lezione
- Lettura e commento delle esercitazioni svolte a casa
- Generi e degeneri (dalla farsa alla Tragedia c'è di mezzo un mare... ma anche no.) (esempi)
- Scrivere da zero, adattare e/o contaminare?; [dalla magia delle parole alla costruzione di una trama, semplice, complessa, strutturata - dove trovare l'idea di partenza];
- Dove sta il narratore?; (esempi)
5° lezione
- Lettura e commento delle esercitazioni svolte a casa
- In quanti modi posso riscrivere la stessa storia? [scrivere non è solo un esercizio di stile]; (esempi)
- REGIA DEL TESTO (Quando scrivo penso all'azione)
- Soggetto, sceneggiatura e piani di inquadratura.
- Discorso indiretto e discorso diretto [la costruzione dei dialoghi];
6° lezione
- Lettura e commento delle esercitazioni svolte a casa
- RITMO TONO VOLUME (la musicalità del testo e la prosodia) (esempi)
- IL MONOLOGO (dire tutto con un solo personaggio) (esempi)
- IL TITOLO (Quando il nome conta più del contenuto...) (esempi)
7° lezione
- Lettura e commento delle esercitazioni svolte a casa
- COME DIVULGARE UN TESTO TEATRALE (ora che ho il testo cosa me ne faccio? Come lo promuovo?) (consigli e spunti)
- IL DIRITTO D'AUTORE (Come si guadagna? E se mi "rubano l'idea?" - come faccio a tutelarmi? La SIAE e come funziona la ripartizione)

 

La proposta completa (file PDF)

 


 

NOVITÀ EDITORIALI

CENTRO NAZIONALE DRAMMATURGIA ITALIANA CONTEMPORANEA

Spettacoli per le scuole

I.N.F.E.R.N.O. - Impuri Nella Fossa Eternamente Restano Nell'Ombra

O.D.I.S.S.E.A. - Ovunque Dovessi Imbarcati Stai Sempre Estremamente Attento

PAURA, EH? QUESTO LO TOGLIEREMO. FORSE ;-)

Vai all'inizio della pagina