Autore: David Conati
Genere: commedia
Personaggi: U:5 D:8

In un paesino della provincia veneta, a cavallo degli anni settanta, in un clima di euforia per un boom economico che appare inesauribile, Mariano Mosele riesce a dar vita al suo sogno: aprire una radio privata. Per lui la musica e soprattutto il ballo sono una vera e propria ragione di vita, purtroppo non del tutto condivisa dalla moglie Loretta che di malavoglia collabora con lui alla radio, e proibita anche dalla chiesa che la ritiene una pratica peccaminosa. Perciò pur di riuscire a trovarsi con gli amici per fare "quattro salti" senza che lo vengano a sapere in troppi e soprattutto la moglie e il parroco, Mariano si è inventato un codice con il quale convocare tutti segretamente in una balera abusiva.

Questa è stata ricavata nello scantinato di un convento, con l'ausilio di Suor Isotta, che li appoggia apertamente pur di ingozzarsi di tartine, ma all'insaputa della Madre Superiora, abbastanza dispotica, che non approverebbe. Purtroppo per ragioni economiche il convento sta per essere venduto e trasformato in un'attività commerciale, quindi Mariano e i suoi amici pur di salvare la loro balera abusiva decidono di organizzare una festa per raccogliere fondi a favore del convento, approfittando dell'assenza della Madre Superiora, ma durante la festa qualcuno ruba la cassa con i soldi raccolti...

 

Richiedi il testo teatrale

 

CENTRO NAZIONALE DRAMMATURGIA ITALIANA CONTEMPORANEA

Spettacoli in circuito

Noi veneti

Veronesi... tuti mati!

PAURA, EH? QUESTO LO TOGLIEREMO. FORSE ;-)

Vai all'inizio della pagina